MENZIONI SPECIALI

AI CONSORZI GARDA, SOAVE E BOLGHERI

 

Muoversi puntando al ‘branding’ e generare un’identità che esprima i diversi aspetti del genius loci in una comunicazione digitale integrata: è la chiave per rendere il vino italiano riconoscibile e attrattivo all’estero.

 

È quanto emerge dall’inedita ricerca “Comunicare il vino italiano all’estero via web. Il ruolo dei Consorzi di Tutela”, commissionata dal Consorzio Tutela del Gavi ad Astarea che ha classificato i Consorzi del vino in quattro cluster comportamentali: “promoter, sistemici, funzionali, valorizzatori”.

 

È il Consorzio del Vino Brunello di Montalcino il vincitore del Premio GAVI LA BUONA ITALIA 2022 quest’anno titolato “ITALIAN WINE WORLDWIDE – La comunicazione web internazionale dei Consorzi di Tutela del Vino italiani”. 

Con un sito web tradotto in ben 4 lingue, il Consorzio del Vino Brunello di Montalcino si propone come un vero e proprio Brand comunicando efficacemente la sua identità ‘global’, profondamente radicata nella propria storia e allo stesso tempo capace di integrare eventi e notizie di respiro internazionale. In primo piano la narrazione, per parole ma soprattutto per immagini, di “Benvenuto Brunello“, l’evento di punta del Consorzio, uno dei principali appuntamenti internazionali del settore enoico che attrae in Italia giornalisti, opinion leader ed operatori stranieri e che si svolge anche a New York.

Premiati, a pari merito, con la Menzione Speciale del Premio GAVI LA BUONA ITALIA 2022 i Consorzi del Garda, del Soave e del Bolgheri per la capacità di comunicare efficacemente i propri punti di forza, utilizzando in maniera strategica l’impatto emozionale creato da un mix di immagini e storytelling, e rivolgendosi direttamente ad un pubblico internazionale.

VINCITORI_PREMIO GAVI LA BUONA ITALIA 2022

COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE DEL VINO ASTAREA