Domenica 6 novembre a Milano, ospitato dall’edizione di Golosaria 2021, il Gavi docg è stato  protagonista di una verticale, dal 2008 al 2020,  che ha messo in evidenza le sue grandi potenzialità di invecchiamento.

Il presidente del Consorzio, Maurizio Montobbio e la sommelier Ais Roberta Lanero, hanno illustrato, insieme a Marco Gatti di Golosaria, le caratteristiche che contraddistinguono il Gavi docg.

Il terreno, il clima e la componente umana rendono il Gavi Docg  unico: profumi, note e sapore sono freschi in gioventù e si arricchiscono con l’invecchiamento.