Il vino 2021: ONE YEAR AFTER.

Il Premio è dedicato ai Produttori e ai Consorzi di Tutela che nel 2020 hanno realizzato progetti, eventi, azioni efficaci creati in risposta all’emergenza Covid-19.

Ancora una volta, con il Premio Gavi LA BUONA ITALIA, si vogliono riconoscere e valorizzare le “buone pratiche” del settore vinicolo, in questo caso chi, per far fronte alle difficoltà dettate dall’emergenza sanitaria,  ha mostrato la propria capacità di resilienza attivando iniziative innovative ed efficaci negli ambiti promozione e comunicazione, marketing e commercializzazione.

Verranno assegnati un Premio Gavi e 3 Menzioni Speciali.

Nel 2021 il Premio Gavi LA BUONA ITALIA si avvale della collaborazione dello IULM Wine Institute che contribuisce ad effettuare un sondaggio tra i Produttori e i Consorzi di Tutela per osservare progetti innovativi attivati nel 2020 in risposta al Covid-19 e ad elaborare la Ricerca IL VINO 2021: ONE YEAR AFTER, che sarà oggetto anche di un Inserto Speciale redatto da Il Corriere Vinicolo. 

Per partecipare alla Ricerca dello IULM Wine Institute è necessario compilare i seguenti questionari online dedicati ad Aziende e Consorzi di Tutela del Vino; la compilazione è propedeutica anche alla partecipazione al Premio Gavi LA BUONA ITALIA 2021.

Per candidarsi al Premio Gavi, in alternativa i progetti possono essere inviati direttamente alla Segreteria Organizzativa del Premio Gavi: debora.albertario@theroundtable.it

Premio Gavi LA BUONA ITALIA 2021_Regolamento