Gavi, storia di un nome

Il Gavi è terra di colline e monti, ma dove già si sentono i profumi del Mediterraneo, che arrivano con le brezze marine; è terra agricola con vigne che si mescolano a boschi e intatti paesaggi naturali; è terra cortese e nobile, come le leggende e le storie custodite nei borghi e nei castelli.

La più conosciuta è quella della Principessa Gavia. Nel 528, la fanciulla fuggendo dall’ira del padre Clodomiro, Re di Francia, che le negava il suo amore per un giovane cavaliere giunse su queste colline, dove trovò rifugio dalle truppe francesi e dimora, grazie all’intercessione del Papa. Al borgo che l’accolse si dice che la principessa diede il suo nome così come si narra che la giovane bella e “cortese” abbia ispirato il nome del vitigno che dà origine al Gavi.

Sia che il Cortese derivi il suo nome dall’entourage della nobiltà genovese, dalla corte della principessa Gavia, è indubbio che il “Cortese di Gavi” oggi identifichi una grande eccellenza enologica italiana modello di qualità in vigna e di ricerca in cantina.


CONSORZIO
TUTELA DEL GAVI | Corte Zerbo 27 | 15066 GAVI | AL | ITALY | +39 0143 645068 | +39 0143 1975184 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | p.iva 01818790063 |